Le esperienze missionarie della parrocchia

festa dei popoli 2009
Una società multiculturale è un dato di fatto anche a Fidenza. Confrontarsi con tale realtà affichè sia un’opportunità e non solo un problema è una delle sfide che ci attendono come Chiesa e come società. Per tale motivo il nostro Vescovo Mons. Mazza ha promosso e sostenuto con forza la realizzazione della prima Festa dei Popoli a Fidenza segno di una Chiesa aperta alla storia ed alle sfide dei tempi. La FESTA dei POPOLI è una iniziativa promossa da SMS & family, Diocesi di Fidenza, il comune di Fidenza, rete del centro interculturale e associazione Insieme.Vista la buona riuscita, al di là delle previsioni della prima edizione, anche quest’anno la nostra Parrocchia, da sempre attenta ai segni dei tempi, ospiterà la seconda edizione della Festa dei Popoli nel periodo di Giugno.
Verranno proposti da Gennaio una serie di Laboratori di convivialità e di esperienza in funzione alla preparazione alla festa. Non ci può essere festa senza cammino realizzato insieme. Le iniziative si divideranno in laboratori pomeridiani di Danza, Teatro, Tradizioni, Cucina e Arte, che saranno presentati Sabato 9 Gennaio alle ore 14,00 presso il salone dell’oratorio. L’invito è per tutti coloro che pensano o vogliono condividere momenti di conoscenza ed incontro con l’altro. Non servono qualità o esperienze particolari serve solo esserci per farne parte.

Un casuale e provvidenziale incontro con un fraticello italiano, fr. Stefano Invernizzi, a Sanpietroburgo durante una nostro viaggio alcuni anni fa, ha fatto nascere una cordiale comunione e solidarietà tra la Missione Russa che si occupa di bambini di strada (decine di migliaia solo in quella apparentemente bellissima città degli Zar) e la nostra delegazione. Ogni anno, anche attraverso la vendita di calendari preparati dalle suore francescane di Milano, mandiamo a Fratel Stefano, che di tanto in tanto fa una scappata a Fidenza per visitarci, un bel gruzzoletto di euro per i “suoi ragazzi”. Chi fosse interessato può chiedere in parrocchia il sito internet per seguire la vita di quella benefica missione russa.

Nato in parrocchia una quaindicina di anni fa, il Gruppo “Jambo C.T.M” ha come scopo la vendita dei prodotti del Terzo Mondo inviando tutto il guadagno direttamente ai produttori, senza le ingenti e ingiuste trattenute infrastrut- turali. (In questi sabati di Dicembre alle 16 alle 19 il negozio posto nei pressi dell’oratorio parrocchiale), è aperto al pubblico. Il19 inoltre, dalle 19 in avanti sarà organizzata una grande “janbo- tombolata”, spettacolo di magia e... stuzzichini, a favore del Chiapas.

L’Associazione Amici del Togo in questo periodo sta sostenendo, oltre alle consuete iniziative in campo scolastico e sanitario, la realizzazione di un Reparto Maternità già in avanzata fase di realizzazione che dovrebbe essere ultimato nei primi mesi del prossimo anno. Gli introiti, oltre che con offerte detraibili, sono realizzati con iniziative impegnative, quali cene benefiche, la vendita dei fiori a novembre e a natale, la vendita dei dolci in diverse occasioni e, quest’anno, perfino con l’organizzazione di una suggestiva cena di nozze per la quale gli sposi hanno devoluto il ricavato alle opere di sostegno verso le popolazioni del Togo.
Va dato atto al gruppo dei volontari (sempre aperto a tutti coloro che volessero dare il proprio aiuto) di un impegno oneroso, ma fatto con tanto entusiasmo ed amore...
Nel 2009 il gruppo ha raccolto e inviato la somma di 51.000,00 euro

Pochi anni di presenza, e per di più saltuaria, in mezzo a noi dei Sacerdoti venezuelani Don Elieser e Don Alexis, hanno creato in parrocchia un rapporto intensissimo di comunione cristiana e di affetto umano con essi. Don Elieser, già rientrato in Venezuela un anno fa, ha fatto una fugace visita a Fidenza in occasione del cinquantesimo di Don Felice; don Alexis, in attesa del titolo di Dottorato in Teologia, sarà con noi ancora per un mesetto e poi anche lui rientrerà definitivamente nel suo paese dove l’attende un gravoso impegno pastorale. A loro due, come a Don Anselmo, abbiamo donato con le generose offerte raccolte in occasione delle feste del cinquantesimo del parroco per un’auto personale a servizio della loro attività pastorale in parrocchie di dimensioni per noi incredibili.

suor Maria e padre Matteo
L’associazione “Fratelli dell’India” ha diffuso un nuovo depliant che presenta in sintesi l’impegno di comunione che la nostra parrocchia, in collaborazione con tanti amici da fuori, sostiene nei confronti delle Missioni indiane guidate da Padre Matteo e Madre Maria, nostri graditissimi ospiti nei mesi di Maggio e Giugno scorsi.
Un gruppetto di otto persone, quelle più legate all’Associazione, restituiranno la visita nel prossimo febbraio, “peregrinando” in tutte le Missioni a noi legate da Adozioni e Progetti, affinché si realizzi quello scambio che costituisce l’essenza della missionarietà (“Più che di soldi abbiamo bisogno della vostra amicizia” ci ripetono spesso i missionari). Un momento molto significativo e commovente è stato quello vissuto in India, nel giorno del 50° di Don Felice, da oltre 2500 bambini con i loro missionari e missionarie, insieme si lebbrosi della Città Celeste ed ai malati dell’ospedale di Talassari, nella preghiera e nel festoso pranzo da noi offerto. Chiunque può aderire a quest’opera sacrosanta, partecipando alle Adozioni (Sostegno) a distanza di bambini o di seminaristi e inoltre a sostenere economicamente le spese per portare a termine i tanti progetti umanitari che abbiamo iniziato. Nell’anno in corso habbiamo raccolto e inviato 85.000,00 euro

 

       

Cerca nella Bibbia

Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:
Domenica, 22 Ottobre 2017

Chi è online

Abbiamo 10 visitatori e nessun utente online

Contatore Visite

124713
Oggi102
Ieri386
Questa Settimana2734
Questo Mese8349
Totale124713