Riportiamo i messaggi giunti da Madre Maria e direttamente dalle nostre missioni in India da Padre Vitthal, Padre Arun, Suor Pasqualina
missioni natale 2016

Carissimo Don Felice, amici e parrocchiani,
veramente ho goduto a leggere la vostra News Letter di informazione annuale sui vostri - anzi nostri - progetti effettuati in corso di tutto l'anno 2016.
Una bella e trasparente descrizione, che denota tanta dedizione e solidarietà!
Vi auguro di continuare le molteplici opere e progetti delle missioni alle quali noi tutti ci siamo impegnati ed altamente affezionati, sempre con maggior attenzione alle situazioni di maggior necessità.
Vi abbraccio con tanto affetto e gratitudine anche da parte delle nostre sorelle Indiane, malati, bambini, famiglie sofferenti, da voi tanto amati...
Ogni missione che alcuni di voi hanno visitato, è un Cantiere di Misericordia, di Tenerezza e di tanta Dedizione...e ciascuno di voi siete parte viva di questo progetto di Amore…
Nello Stato dell'Andhra hanno aperto recentemente due nuove missioni per le persone e i bambini più poveri dei villaggi.
Madre Santa Teresa di Calcutta diceva che amare il fratello bisognoso è un privilegio dato a noi da Dio e perciò troviamo il tempo per farci prossimo verso i piccoli e gli ultimi soprattutto dei nostri connazionali colpiti dal terremoto e da altre calamità e sofferenze.
Vi ricordo nella preghiera con tanto affetto, in modo particolare quanti soffrono vicini e lontani.
Vostra aff.ma Madre Maria


Cari Benefattori e Amici,
Quest’anno abbiamo ospiti 46 ragazzi, tra di loro tre frequentano la scuola tecnica, uno è all’ultimo anno di college ed uno all'undicesimo anno di scuola, gli altri frequentano le scuole elementari e medie. Per grazia del Signore, pochissimi si sono ammalati a confronto degli anni passati. Tutti sono sereni e tranquilli.
Per far crescere i loro talenti, abbiamo organizzato parecchie gare e abbiamo premiato tutti quanti. Abbiamo spesso portato i ragazzi fuori a giocare per stimolarli a relazionarsi con altri ragazzi che non conoscono, e per stare tutti assieme.
In novembre abbiamo celebrato la Festa delle Luci che porta con sé altre feste: ‘Navaratri’ nove giorni di danze, nuovo anno e festa dei fratelli e sorelle: 'Bhaibij'. A questo sono legate molte leggende e miti. Abbiamo chiesto ai ragazzi di disegnare il significato di questa festa e di spiegarla. Tutti hanno spiegato che le virtù sono rapresentate dalla ‘Luce’ e ciò che è il male è rappresentato dal buio, perciò è da eliminare cio che è male nel cuore con l’aiuto del Signore che è la Luce.
Un giorno il vescovo ha fatto radunare tutte le case di accoglienza di Vasai, per festeggiare il 'giorno dei ragazzi' (Children’s day). Il motivo era di renderli consapevoli dei loro diritti di avere un'educazione, un riparo e di accedere alla sanità. I messaggi sono stati dati attraverso recital e danze.
Il 27 luglio, abbiamo chiamato due medici e alcune infermiere per un ‘medical check up’ dei ragazzi. Sono venuti anche i ragazzi di una scuola vicina. Tutti sono stati visitati e hanno ricevuto le medicine necessarie.
Abbiamo amministrato il battesimo a due ragazzi che provengono da famiglie cristiane ma non erano ancora stati battezzati nonostante abbiano quindici anni. Il parroco ha spiegato il significato del battesimo con i suoi segni, perché per la maggioranza dei ragazzi era la prima volta che partecipavano a questo rito.
L’11 dicembre abbiamo avuto l'occasione di partecipare alla prima comunione di tre dei nostri ragazzi, abbiamo portato alla celebrazione tutti ragazzi perché qualcosa rimanga nella loro mente. Sono stati molto contenti e emozionati di vedere ben organizzata la celebrazione e per l'intensa partecipazione di quelli che hanno ricevuto la prima comunione.
Quest'anno abbiamo 16 ragazzi in seminario.
Durante l'anno i ragazzi hanno lavorato molto nell’orto per piantare molti tipi di verdure. È importante che sviluppino il lavoro manuale e il contatto con la natura.
Prendiamo questa occasione per ringraziare il Signore che si prende cura dei più piccoli e poveri e non fa mancare ciò che è necessario. Voi, cari amici e benefattori, siete strumenti del Signore che attraverso di voi sostiene questi ospiti e li prepara per il loro futuro, perciò un grazie sincero a voi tutti.
Noi tutti, la comunità e i ragazzi ospiti, Vi auguriamo che questo santo Natale possa portare amore e pace a voi e tutti i vostri cari.
Auguriamo a voi e ai vostri cari
Buon Natate e Felice anno Nuovo 2017.
La Comunita’ di Vasai : Fratel Robert, Padre Shyam, Padre Vitthal.


Cari amici,
Auguri di pace! Dal momento che una nuova stagione di gioia è giunta a noi, voglio cogliere questa occasione per augurarvi un felice Natale e un prospero anno nuovo.
Credo che questo tempo sia una opportunità per ricordare le persone che hanno inciso sulla vostra vita e ringraziare il Signore per questo. Voi avete sicuramente inciso sulle nostre vite e su quelle di tanti bambini poveri e meno fortunati attraverso la vostra generosità per raggiungerli con l'amore e il sacrificio.
Sappiate che quanti beneficiano delle vostre offerte e dei vostri sforzi vi sono grati per quello che fate. Sappiate che sarete ricordati specialmente nella mia Messa di Natale e pregheremo per voi.
Il lavoro nella nostra provincia sta andando avanti molto bene. Abbiamo 98 preti, un fratello evangelico e più di 100 seminaristi a vari livelli di formazione. In generale i nostri sacerdoti stanno facendo bene e la Provincia sta andando avanti in modo soddisfacente. Tuttavia le vostre preghiere potranno aiutarci affinché le cose siano facilitate e il nostro lavoro possa continuare sempre meglio. Quindi vi chiedo ancora preghiere per la nostra Provincia e i nostri sacerdoti! Spero che voi stiate bene per grazia di Dio. Assicuro umili preghiere per tutti i membri dell'Associazione.
Prego affinché questo tempo di Natale possa ispirare tante altre persone ad operare per gli altri, specialmente i poveri e gli indifesi e così si diffonda il messaggio divino di amore e misericordia.
Vi auguro nuovamente Buon Natale e un Felice e prospero Anno Nuovo.
Possa Gesù bambino far scendere su voi tutti la sua grazia e la sua benedizione.
Vostro Fratello in Cristo
Fr. Arun John IMS
Provincial Superior IMS Delhi Province


Carissimi,
Siamo prossimi alla grande solennità natalizia, occasione dove si ravviva il legame d’Amore verso le persone care.
Natale, giorno di gioia e letizia, per il grande evento che porta in se` “LA VENUTA DI DIO TRA NOI”.
L’AMORE, che assume la nostra natura per restare tra noi, onde essere: guida, forza e sostegno, nel cammino della nostra vita quale dono…
A Lui grati, accogliamo la mano che ci tende, lasciamoLO entrare nella grotto della nostra vita, e con questa RICCHEZZA dentro di noi, continuare a proclamare al mondo Il Suo Infinito AMORE.
BUON NATALE A TUTTI E FELICE ANNO NUOVO!
Sorella Pasqualina e la Comunita` di Talasari

 

       

Cerca nella Bibbia

Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:
Mercoledì, 22 Novembre 2017

Chi è online

Abbiamo 29 visitatori e nessun utente online

Contatore Visite

135679
Oggi101
Ieri454
Questa Settimana1009
Questo Mese7174
Totale135679