Dall’INDIA Padre Matteo e Madre Maria

L’Associazione “Fratelli dell’India” ha compiuto quindici anni di vita intensificando il suo rapporto con i referenti Padre Matteo e Madre Maria.
Ha appena compiuto 80 anni Fr. Iswar Prasad, Padre Matteo, ma  è sempre in ottima forma. Scrive e telefona con una certa frequenza agli amici a lui più legati, per rinnovare il legame di comunione e ringraziare sempre tutti della solidarietà verso i suoi poveri. Conferma la sua volontà di venire di nuovo in Italia verso la fine della primavera prossima.
Anche con Madre Maria Scremin i contatti via e-mail sono frequenti. In essi emerge sempre la sua grande fede nel Signore ed il suo amore verso i suoi assistiti. In uno dei suoi ultimi messaggi porge a tutti i più cordiali e più cristiani auguri di Buon Natale, augurandosi che “nella preghiera, il Piccolo Bambino di Betlemme possa far incarnare in ciascuno di noi la profondità e la dolcezza della sua Grazia”.
Intanto la nostra Associazione “Fratelli dell’India” rilancia, come negli altri anni, la campagna per le Adozioni a distanza con lo slogan: “Per Natale regalati un bambino vivo!”. Attualmente i bambini adottati a distanza con Padre Matteo e Madre Maria sono oltre quattrocentocinquanta.


Dal  TOGO Padre Maurice e Suor Marta

Superato la soglia dei 10 anni di attività l’Associazione AMICI DEL TOGO ha ripreso la sua normale attività per il sostegno degli interventi già in atto nel campo dell’educazione scolastica e per la programmazione dei nuovi progetti che il referente locale, Don Maurice, segnala in occasione dei continui contatti che intercorrono con i componenti dell’Associazione stessa. Proprio per migliorare l’attività di programmazione, all’inizio del mese di settembre, Don Maurice ha fatto visita alla nostra Parrocchia: durante la sua breve permanenza sono stati esaminati l’andamento e le problematiche connesse con tutti i progetti in corso e con quelli da attuare nell’immediato futuro. Il clima di collaborazione instaurato durante l’incontro ha posto buone basi per l’andamento dei progetti: per questo, al suo ritorno in Togo, Don Maurice ci ha inviato una lettera con la quale esprime a tutti il suo particolare ringraziamento per la fiducia che il gruppo ha riposto in lui dopo la scomparsa di Don Policarpo. Nell’ambito delle attività di scambio e di confronto con altre associazioni che operano nello stesso paese africano, il gruppo da alcuni anni mantiene rapporti anche con Suor Marta, una religiosa che gestisce una struttura per bambini abbandonati e che di recente ha segnalato un nuovo progetto particolarmente importante: la realizzazione di un piccolo centro maternità da affidare alla gestione di personale sanitario appartenente all’ordine fondato dalla stessa suora.. Nel prossimo mese di gennaio alcuni membri dell’Associazione si recheranno in Togo per visitare tutti i villaggi nei quali sono in corso le diverse iniziative di sostegno, per verificare direttamente lo stato degli interventi in corso e, soprattutto, per pianificare le possibili modalità di attuazione del nuovo progetto del centro maternità.

Dalla RUSSIA Fratel Stefano Invernizzi

Carissimo Don Felice e amici di San Giuseppe.
 Alle mie frequenti notizie che vi invio da San Pietroburgo attraverso la posta elettronica, questa volta naturalmente aggiungo i migliori auguri di Buon Natale. So che state vendendo i nostri calendari e le nostre simpatiche agendine. Il ricavato per le nostre missioni è come manna piovuta dal cielo soprattutto per sostenere i nostri “ragazzi di strada” che cerchiamo di raccogliere ed avviare alla vita in maniera sana. Noi continuiamo a inviarvi via e-mail il nostro giornalino periodico: se qualcun altro ne fosse interessato fatemi avere l’indirizzo. Con tanta cordialità ricordiamoci nella preghiera. Fr. Stefano I.


Dal CAMERUN Suor Rosalia Rocca

“Carissimi.  Non posso lasciar passare il Natale, una festa così significativa, senza mandarvi gli auguri uniti alle notizie delle nostre missioni, dove avete collaborato al sostentamento delle famiglie con l’iniziativa dei <sacchi di miglio>. Grazie a Dio ed ai tanti fratelli amici che condividono con noi il dono della missione. E’ il Natale di Gesù che ci mette in cuore la vera fraternità, fatta di opere e non solo di parole. “Dio ha tanto amato il mondo da darci il suo Figlio…perché tutti abbiano la Vita!” E’ in Lui che ci è venuto incontro, che noi possiamo andare incontro a tanti fratelli che soffrono, vicini e lontani. Ringrazio anche voi della Parrocchia di San Giuseppe, soprattutto i ragazzi del catechismo e le loro famiglie per aver organizzato lo scorso anno il progetto del miglio per i poveri. Grazie anche a nome loro. Vi abbraccio tutti. Buon Natale!”

E anche dal VENEZUELA i giovani sacerdoti Padri Elieser ed Alexis

Come noto essi appartengono alla Diocesi di San Felipe dove operavano anni fa, nella Parrocchia di Chivacoa, i nostro Missionari fidentini Don Rino, Don Gianni, Giuseppina e altri. I due giovani sacerdoti venezuelani, impegnati  a Roma per qualche anno negli studi teologici e periodicamente ospiti della nostra comunità, hanno dato inizio ad una ripresa di “comunione” tra le due diocesi, San Felipe e Fidenza, che  certamente continuerà anche dopo il loro rientro definitivo in patria. Intanto vivranno questo Natale con noi. Nel frattempo pubblichiamo in seconda pagina una loro  testimonianza … venezuelana sulla nostra parrocchia.

 

       

Letture e Liturgia

Cerca nella Bibbia

Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:
Martedì, 12 Dicembre 2017

Chi è online

Abbiamo 81 visitatori e nessun utente online

Contatore Visite

143481
Oggi193
Ieri411
Questa Settimana604
Questo Mese4446
Totale143481