incontro
don Alexis, mons. Mazza, don Felice Castellani e don Elieser


"Desidero che la mia venuta in mezzo a voi il primo dicembre sia l'occasione per una grande festa della chiesa fìdentina "
Così si è espresso il vescovo eletto Carlo Mazza di fronte alla delegazione ufficiale del presbiterio diocesano che gli ha fatto visita a Roma nei giorni scorsi e composta dall'Amministratore diocesano monsignor Dodi, dall'Economo della Curia don Contestabili, dal presidente dei Consultori don Castellani, dal Direttore dell'Istituto per il Clero monsignor Stefano Bolzoni, dal Rettore del Seminario don Toscani e dall'ex segretario vescovile don Bianchi.

Si è trattato di un incontro famigliare estremamente cordiale in cui monsignor Mazza si è informato con attenzione ed immediatezza sulla situazione della diocesi in tutte le sue dimensioni: i sacerdoti, il seminario, i religiosi, le parrocchie, le aggregazioni ecclesiali, come pure le istituzioni civili e tante altre cose che già gli stanno tanto a cuore. Molto tempo è stato dedicato anche a parlare della "bella festa" per la sua Consacrazione episcopale che si terrà nella cattedrale fidentina, che ancora non ha visto ma soltanto "contemplato" nelle foto. I visitatori gli hanno espresso la commossa riconoscenza per la scelta atipica di farsi consacrare a Fidenza, anziché a Bergamo o a Roma, come consuetudine.

Sarà il fidentino Cardinale Caffarra, arcivescovo di Bologna a presiedere la celebrazione sabato 1 dicembre, che vedrà come principali concelebranti il Vescovo di Bergamo Amadei, quello di Frosinone Boccaccio, il segretario della CEI Betori ed il presidente della Congregazione "Pro laicis" J. Clemens, già segretario del Cardinal Ratzinger; con loro decine di altri Vescovi ed almeno un centinaio di Sacerdoti. Di certo la cattedrale non riuscirà a contenere tutti i fedeli che lo desiderano, ma il giorno successivo, la Domenica 2 alla stessa ora del sabato, cioè alle 15.30, il solenne pontificale di "Inizio di ministero episcopale" darà l'occasione di partecipare anche a chi non riuscirà a vivere la liturgia della Consacrazione episcopale del Sabato. Per far fronte a tutti i problemi inerenti la grande festa si è convenuto di costituire per tempo un qualificato Comitato esecutivo a sostegno della macchina organizzativa.

Il dialogo fraterno col vescovo, che ha dato la sensazione di essere già immerso nel suo nuovo ruolo, è proseguito con estrema cordialità anche a tavola dove il presule ha voluto avere come suoi ospiti i sei presbiteri di Fidenza. In tutto, poche ore di intensa conversazione, ma sufficienti per far nascere un feeling di commossa comunione tra un Padre con i suoi "nuovi" figli. (f.c.)

 

       

Letture e Liturgia

Cerca nella Bibbia

Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:
Mercoledì, 23 Maggio 2018

Chi è online

Abbiamo 154 visitatori e nessun utente online

Contatore Visite

211522
Oggi402
Ieri662
Questa Settimana1752
Questo Mese12337
Totale211522