cenatogo2018
Pubblichiamo la lettera del Presidente dell'Associazione ai partecipanti alla Cena benefica del 10 Novembre 2018.

Ogni volta che prende avvio l'iniziativa della cena benefica, emerge la necessità di guardare al lavoro svolto nel corso dell’ultimo anno e di pianificare, per quanto possibile, gli interventi da attuare nell’immediato futuro.


L’impegno profuso in progetti a cadenza periodica nei settori dell’istruzione e della sanità richiede anche una costante analisi delle relative modalità di attuazione al fine di migliorare gli effetti apportati dagli stessi interventi: tale processo, anche su sollecitazione del nostro referente locale, Don Maurice, ha avuto inizio con il viaggio in Togo compiuto, nello scorso mese di agosto, da una nostra volontaria che ha quindi potuto visitare i centri sanitari e di assistenza all’infanzia, gestiti dalle Suore dell’Ordine Notre Dame de Nazareth, ed alcune strutture scolastiche nelle quali abbiamo attuato, nel corso degli anni passati, progetti di diversa tipologia ed importanza.
Da questa esperienza, particolarmente significativa, è emersa, ancora una volta, la gratitudine della popolazione, delle Suore e di Don Maurice per quanto compiuto fino ad ora; inoltre le visite sul posto hanno permesso di individuare nuove realtà ed obiettivi verso i quali indirizzare i nostri futuri sforzi.
La definizione di nuovi interventi, in accordo con le esigenze che i referenti locali ci faranno pervenire entro breve termine, ci permetterà inoltre di dare compimento a progetti di carattere sociale, sanitario o scolastico che saranno interamente finanziati tramite le offerte ricevute da una coppia di sposi che in occasione del loro matrimonio, ha chiesto di devolvere interamente alla nostra Associazione tutti i regali a loro destinati.
Per il momento le visite compiute presso le strutture scolastiche non hanno evidenziato particolari problematiche in merito allo stato di conservazione e di manutenzione degli edifici e degli arredi che vi sono contenuti.
Il viaggio ha inoltre consentito di sostare presso il villaggio di Adougbélan ove, all’inizio dell’anno, è stato realizzato un pozzo per acqua potabile interamente finanziato attraverso la generosa offerta di due persone particolarmente sensibili ai nostri progetti: si tratta di un opera importante realizzata con tecnologie e modalità tali da poter garantire, anche in condizioni climatiche di forte siccità, la disponibilità di acqua pulita e pura a livello del suolo.
Il fattore che ha maggiormente influenzato le condizioni di vita della popolazione in quest’ultimo anno, è stato l’andamento stagionale particolarmente siccitoso che ha compromesso, in molte aree del paese, i raccolti e le coltivazioni di legname che avrebbero costituito una fonte di futuro reddito per molte persone.
Nel consuntivo di quanto finanziato nell’anno in corso figurano i seguenti interventi:

  • erogazione degli stipendi del personale sanitario presso il Centro Maternità (4.000,00 €)
  • borse di studio per n° 62 alunni di scuola primaria (6.200,00 €)
  • integrazione dello stipendio di insegnanti della scuola primaria (2.825,00 €)
  • acquisto di alimenti per neonati ed altri progetti(1.900,00 €)
  • realizzazione di pozzo per acqua potabile (8.000,00 €)

per una spesa complessiva di 22.925,00 €.

Il nostro impegno prioritario è il mantenimento dei progetti di base che rivestono carattere annuale (stipendio insegnanti, borse di studio e stipendio per personale sanitario): tutti questi interventi, come già evidenziato in precedenza, saranno sottoposti ad un adeguamento delle modalità di finanziamento anche in funzione dei suggerimenti e delle indicazioni che i nostri referenti locali ci faranno pervenire.
La copertura economica necessaria per proseguire con i progetti di cui sopra rimane comunque consistente e pertanto speriamo che l’aiuto di tante persone sensibili ci consenta di proseguire in tali impegni anche se, attualmente, dobbiamo registrare una leggera flessione nelle offerte ricevute; colgo quindi l’occasione per evidenziare che l’adesione a questa iniziativa è di estrema importanza perché ci consente di continuare a finanziare una parte dei nostri progetti.
Speriamo inoltre di poter tornare ad impegnare risorse anche in progetti di maggior rilevanza e ricaduta sul territorio: purtroppo però i mezzi economici attualmente disponibili non ci consentono di muoverci in questa direzione.
Prima del saluto finale ritengo necessario ringraziare, a nome dell’Associazione, Don Felice che recentemente ha concluso il suo ministero Pastorale nella nostra Parrocchia: egli è sempre stato, fin dalla nascita di questo gruppo, prezioso assistente, amico e guida di tutti noi: diamo inoltre il benvenuto a Don Mauro che lo ha recentemente sostituito.
Concludo ringraziando tutti Voi, che avete aderito a questa iniziativa, e i volontari che, come sempre, hanno dedicato tempo ed impegno esemplari per il suo allestimento.

Giuliano Rosi - Presidente Associazione Amici Del Togo Onlus
Fidenza, 10 novembre 2018.

 

       

Letture e Liturgia

Cerca nella Bibbia

Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:
Sabato, 15 Dicembre 2018

Chi è online

Abbiamo 91 visitatori e nessun utente online

Contatore Visite

319851
Oggi628
Ieri923
Questa Settimana5072
Questo Mese12395
Totale319851