2parroci

Salutiamo Don Felice e accogliamo Don Mauro

Invitiamo con gioia parrocchiani e amici alle Feste per il “cambio di guardia” nella guida pastorale della nostra Comunità

Domenica 23 Settembre 2018, nella Messa delle 10.15 saluteremo DON FELICE dopo 35 anni di Ministero parrocchiale in S. Giuseppe. Domenica 30 Settembre, nella Messa delle 17.00 accoglieremo DON MAURO che ritorna tra noi dopo 26 anni dalla sua partenza. Ringraziamo Dio per i Sacerdoti che ci ha donato e ci donerà

Il saluto di Don Felice

Parrocchiani e amici carissimi,
Voglio iniziare questo saluto prima della mia “uscita”, con una preghiera fatta da Gesù al Padre:“E’ giunta per me l’ora, o Padre; ai miei amici ho detto che questa è la Vita: conoscere Te e il Figlio tuo Cristo Gesù … ed io li ho amati come Tu hai amato me”.

Dopo quasi 35 anni amorevolmente vissuti con voi in qualità di Guida pastorale e 59 di Sacerdozio, ora, con 83 anni di vita intensamente vissuta, il Vescovo ha accettato le mie dimissioni da Parroco di questa giovane, bella e grande Parrocchia di San Giuseppe Lavoratore.

Innanzitutto ringrazio Dio per questo immenso dono di “paternità spirituale” che ha accompagnato il tratto di tempo più lungo della mia vita sacerdotale. Ma ringrazio anche voi tutti con cuore commosso, per il bene che mi avete voluto e che spero mi vorrete ancora. Devo anche chiedervi perdono per le mie fragilità, inadempienze e anche delle eventuali incomprensioni di cui non conservo alcun astio.

A tutti raccomando di accogliere con amore ed entusiasmo il nuovo Parroco Don Mauro, da molti già conosciuto e apprezzato, perché è stato Vice Parroco dal 1984 al 1992.

Io però non scappo. Andrò ad abitare in un singolare condominio di 13 famiglie, quasi tutte provenienti da san Giuseppe, denominato Eco-Sol (cioè ecologico e solidale) nel quartiere Europa in Fidenza. Rimarrò quindi a disposizione dei Parroci e delle persone che avessero qualche volta bisogno di me, salute ed età permettendo.

Un abbraccio immenso ed una benedizione specialissima a tutti ed a ciascuno.firmafelice2


 
 

Programma delle due Feste

Preparato dal Comitato parrocchiale che fa capo al Diacono Pierino cui rivolgersi per qualunque informazione

Domenica 23 Settembre: saluto a Don Felice

  • 10.15 inizio Messa solennizzata
  • alla fine saluto a Don Felice
  • al termine aperitivo festoso sul sagrato

Domenica 30 Settembre: accoglienza di Don Mauro

  • 16.45 ritrovo partecipanti per l’accoglienza
  • 17.00 inizio solenne Concelebrazione, preceduta dai riti d’Ingresso
  • 18.30 festa sulla pista polivalente: Buffet, Giochi, Canti e Balli no-stop

Attenzione: in questa Domenica è sospesa la Messa delle 10.30

 

SUGGERIMENTI per i partecipanti:

  • è raccomandata la puntualità per accogliere i sacerdoti e per trovare posto a sedere in chiesa
  • prevedendo una grande affluenza di fedeli, si consiglia, a quelli che sono in grado, di raggiungere la chiesa a piedi a motivo della scarsità di parcheggi
 

Un pre-incontro con don Mauro…

Martedì 18, alle 18,30 in sala grande, il nuovo Parroco incontrerà volentieri tutte le persone che lo desiderano per ascoltare una presentazione informale di tutte le realtà della sua e nostra Parrocchia. L’incontro cui chiediamo puntualità, non durerà più di un’ora.


Sarà solo una singolare coincidenza?

Riportiamo qui un brano e relative foto ripresi dal bellissimo opuscolo parrocchiale preparato da Fausto Negri nel 2015 in occasione dei 50 anni della nostra parrocchia e intitolato "50 ANNI A SERVIZIO DEL QUARTIERE" (pagine 37 e 39), che a noi oggi sembrano significative e quasi profetiche!

"Finalmente il 5 Febbraio 1984 il Vescovo invia quello che è ancora l'attuale parroco, Don Felice Castellani. Già noto in città per essere stato Coadiutore a S. Michele (e primo candidato nel 62 a fondare la nuova parrocchia di S. Giuseppe: operazione poi sospesa per la morte del Vescovo Bosetti), direttore del vecchio Oratorio D. Bosco al posto di D. Camillo, poi del nuovo Centro Giovanile; inoltre parroco di Siccomonte, direttore del settimanale diocesano Il Risveglio, insegnante di Religione nelle Scuole cittadine, nonché direttore del Centro Missionario Diocesano. Se questa esperienza poteva essere motivo di gioia per i nuovi parrocchiani, tuttavia suscitò alcune perplessità per il carico di lavoro che gli avrebbe impedito di donarsi tutto alla nuova Comunità parrocchiale. Ma questo non si avverò perché, poco per volta, egli riuscì a rinunciare a diversi di detti impegni. Anzi da subito si notò che l'arrivo di Don Felice aveva portato una ventata di "aria fresca", di "vino nuovo", di "rinnovata fiducia". Tutto ciò anche grazie all'arrivo di un giovane Coadiutore, dinamico e molto caro ai giovani, Don Mauro Manica, un fidentino del Duomo. Vengono così riorganizzati i gruppi giovanili. Prende vita l'oratorio e con esso mille iniziative che ravvivano la vita parrocchiale. Ma soprattutto riprende l'assiduità per la Parola di Dio con due gruppi di Lectio Divina; l'Adorazione eucaristica settimanale; la Catechesi mensile per gli adulti, i Ritiri di Avvento e Quaresima ed i provvidenziali e fondamentali Esercizi Spirituali annuali di 3/4 giornl: a Siccomonte, a Bocca di Magra, a Lagrimone ed a Fornovo. Sono gli anni in cui iniziano le nuove opere di cui abbiamo parlato. Partito don Mauro, dopo nove anni di affiatata vita comune col parroco, si susseguono in parrocchia sacerdoti cooperatori locali e "multietnici", per dare continuità all'opera avviata: in ordine di tempo Don Romano; D. Bogdan, D. Luca, D. Paolo, D. Anselmo, P. Andrew; cui si sono affiancati in alterni periodi: D. Mario A., D. Adriano G., D. Adriano C., D. Elieser, D. Alexis, D. Mathew; altri giovani Diaconi per una breve esperienza pastorale, quali D. Gianemilio, D. Giuseppe, D. Policarpo, D. Alessandro. Ma la comunità ricorda soprattutto il suo giovane Stefano Bianchi divenuto prete nel 1994 e ora parroco della Cattedrale; egli ha maturato la sua vocazione sacerdotale durante il servizio prestato come obiettore presso il nostro oratorio parrocchiale" (F.N.)

 2parrocivecchie

Nelle foto: La Messa per l’ingresso di Don Felice il 5 febbraio 1984 (sullo sfondo il neo-diacono D. Mauro);
Don Felice nell’atto di affidare una neo battezzata a Don Mauro

 

       

Letture e Liturgia

Cerca nella Bibbia

Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:
Lunedì, 19 Novembre 2018

Chi è online

Abbiamo 18 visitatori e nessun utente online

Contatore Visite

298385
Oggi88
Ieri791
Questa Settimana88
Questo Mese10133
Totale298385